BCE in fase di preparazione.

euas
Anche se ci si aspetta quasi all’unanimità che la riunione del consiglio direttivo della BCE porterà all’annuncio di un nuovo allentamento il 3 dicembre, la composizione esatta del pacchetto è ancora incerta. Ieri, un funzionario della BCE, che ha chiesto di rimanere anonimo, ha detto che le opzioni per la riunione sui tassi della prossima settimana sono ancora oggetto di discussione. Secondo un funzionario, la BCE “sta ancora valutando cosa conterrà il pacchetto. Le opinioni divergono”. Una delle opzioni prevedrebbe l’introduzione di tassi sui depositi a due livelli e l’acquisto di prestiti “riconfenzionati” su prestiti in sofferenza. La notizia introduce l’eventualità di una mossa a sorpresa del presidente della BCE Draghi.
Le opzioni della BCE per un allentamento sono molte, ma crediamo che un mix di strumenti tradizionali sarebbe più efficace. Draghi probabilmente si riserverà misure di allentamento più esotiche nell’eventualità che le proiezioni d’inflazione e crescita scendano di nuovo. Detto questo, vista la reputazione di Draghi nel superare le attese del mercato, non prevediamo che questa volta le deluda, qualsiasi sia la composizione del pacchetto finale. Prevediamo che Draghi ce la metterà tutta e presenterà tutta una serie di interventi. Il tasso principale sui depositi dovrebbe scendere di 20 punti base (previsione: 10 punti base). È previsto inoltre un incremento di 10 miliardi di euro per gli acquisti di asset e una proroga di 12 mesi del programma fino a settembre 2017. I toni di Draghi saranno nettamente accomodanti, segnalando che, qualora le condizioni economiche lo richiedessero, ci sarà un altro allentamento. L’ulteriore allentamento esercita pressioni a vendere sull’EUR/USD, anche se ci sono già molti lunghi sull’USD.
Questa strategia aggressiva avrà un impatto reale sull’EUR/CHF e quindi la BNS dovrà reagire con un intervento di politica monetaria. La BNS probabilmente colmerà le attuali lacune sui tassi negativi e taglierà di nuovo il tasso sui depositi (vicino al -1,00%) dall’attuale -0,75%. Vediamo nel CHF una delle migliori opportunità di andare corti contro EUR, USD e valute dei mercati emergenti a maggior rendimento.
Buon Trading.
Advertisements

About FxCox™

‎Portfolio Manager.
This entry was posted in #macroeconomy and tagged . Bookmark the permalink.